Cos’è una VPN? Una rete privata virtuale (Virtual Private Network – VPN) è un tipo di rete che imita una rete privata tramite una rete pubblica.

Che importanza ha tutto questo? Dunque, una VPN ti consente di utilizzare internet con maggiore sicurezza e privacy.

In sintesi, una VPN: 

  • Ti aiuta a rimanere protetto quando utilizzi hotspot Wi-Fi pubblici.
  • Nasconde il tuo indirizzo IP (Protocollo Internet).
  • Codifica il tuo traffico di internet, rendendo la tua navigazione più sicura e privata.
  • Ti consente di accedere a più contenuti e di eludere le restrizioni come la censura delle autorità governative.

Inoltre, impedisce che il tuo traffico di internet venga rintracciato e registrato, per poi essere venduto dal tuo internet service provider (ISP), broker pubblicitari o ficcanaso.

Proteggi il tuo traffico con una VPN

Garanzia di rimborso a 30 giorni

Ottieni Surfshark

    Come funziona una VPN?

    Virtual Private Networks 101

    Una VPN ti protegge codificando e mascherando il tuo traffico. Oltre a ciò, reindirizza i tuoi pacchetti di dati attraverso uno dei suoi server VPN.

    In tal modo, una VPN modifica il tuo indirizzo IP visibile. Una VPN farà sembrare la tua navigazione come proveniente dalla posizione del server della VPN anziché da quella del tuo dispositivo.

    Quest’ultimo è il motivo per cui hai la possibilità di apparire virtualmente in qualsiasi parte del mondo utilizzando una VPN! Tale funzionalità migliora la tua privacy ed è uno dei due principali motivi che rendono una VPN estremamente utile. L’altro riguarda la sicurezza. Continua la lettura per saperne di più.

    Il modo in cui una rete virtuale protegge il tuo traffico

    L’analogia dell’ufficio postale cieco:

    Immagina un ufficio postale che non conosce il tuo nome, il cognome o l’indirizzo. L’operatore della posta all’interno di questo ufficio riceve e spedisce lettere che contengono solo un’informazione su di te; ossia il tuo ID cliente. Questo ID è stato generato per te dall’ufficio postale e viene mantenuto riservato.

    Quando ricevi una lettera, l’operatore della posta ti identifica tramite il tuo ID e inoltra la posta direttamente a te. Tutto questo avviene attraverso un sistema super segreto che collega la tua casa e l’ufficio.

    In maniera analoga, potrai chiedere al corriere di inviare lettere a chiunque in qualsiasi parte del mondo. Il corriere prende la tua lettera, vi inserisce il tuo ID cliente, vi appone l’indirizzo dell’ufficio postale e la spedisce. Per quanto riguarda il destinatario, saprà che la lettera proviene dall’ufficio postale e non date (a meno che tu non l’abbia firmata).

    Per proteggere il contenuto della posta e il tuo ID, queste lettere vengono tradotte in una lingua che solo te e l’operatore della posta potete comprendere. Quindi, anche nel caso in cui qualcun altro avesse accesso alla tua posta, non sarebbe in grado di leggerla.

    La spiegazione tecnica:

    Una connessione internet protetta da una VPN

    Quando ti connetti a internet tramite una VPN, viene creato un tunnel virtuale sicuro (ovvero, una connessione sicura) tra la rete stessa e uno dei suoi server. Tale tunnel viene poi utilizzato per trasferire tutto il tuo traffico di internet proveniente dalle app e dai siti web.

    Tuttavia, c’è molto altro dietro la connessione della VPN. Per garantire la sicurezza del processo di tunneling, il client VPN e il server VPN codificano i tuoi dati (Italiano: trasformare in un codice confuso e illeggibile) utilizzando una chiave condivisa (argomento che verrà affrontato meglio più avanti).

    Il client VPN e il server VPN svolgono tale processo ogni volta che i dati viaggiano attraverso il tunnel codificato. In tal modo, nessuno sarà in grado di spiare il tuo traffico. Dopo il passaggio dei dati, quest’ultimi vengono riorganizzati, ovvero decodificati in un testo leggibile.

    In questo modo, una VPN garantisce che il tuo indirizzo IP, la posizione e la tua identità online rimangano nascosti all’ISP e a terze parti dei siti web.

    Che cos’è un server VPN?

    What is a VPN server?

    Dunque, finora avrò menzionato i server VPN svariate volte, ma cosa sono effettivamente? Presentano qualche differenza rispetto a quelli normali?

    Non molte. Un server VPN non è nient’altro che un server standard configurato con il software della VPN. Ciò garantisce che solamente coloro in possesso di un software client VPN abbiano la possibilità di connettersi a esso.

    Se provi a connetterti a un server VPN, lo stesso richiederà l’autenticazione (come prova) per verificare che tu sia in possesso di un client VPN. Una volta stabilita la connessione, tutto il tuo traffico viaggerà attraverso tale server. Tutti coloro che guardano dall’esterno, vedranno solamente un groviglio di dati internet caotici che entrano ed escono dal server.. Pertanto, la tua posizione rimane sconosciuta.

    Dunque, quali vantaggi offre una VPN?

    Ci segui ancora? Ottimo. Ti spiegheremo le basi del modo in cui funziona una VPN. Ora, andiamo ad analizzare il significato di tutti questi discorsi tecnici!

    1. Una VPN ti protegge sulle reti Wi-Fi pubbliche

    Quando viaggi, le reti Wi-Fi pubbliche possono rivelarsi molto utili. Purtroppo, esse non sono sicure e ti rendono vulnerabile anche agli attacchi informatici più elementari. Una VPN codifica i tuoi dati online e protegge le tue informazioni personali quando utilizzi reti Wi-Fi pubbliche presso aeroporti, locali o altri spazi pubblici. È utile per nascondere la tua attività sul web quando desideri accedere a informazioni sensibili in pubblico come l’online banking, le e-mail o le criptovalute.

    1. Una VPN maschera la cronologia di navigazione e di torrenting

    Il mascheramento del tuo indirizzo IP è essenziale per proteggere la tua privacy online. Una rete privata virtuale garantisce che la tua posizione, le tue abitudini di navigazione e la cronologia di torrenting non vengano direttamente associate alla tua identità. Ciò ti permetterà di navigare senza pensieri e senza il timore che terze parti provino a condizionare le tue scelte.

    1. Una VPN è in grado di sbloccare siti web bloccati e censurati

    In molti paesi, l’accesso a vari siti Web è limitato a causa del geoblocco e della censura. Collegandoti a un server VPN situato in un paese diverso è possibile sbloccare siti web bloccati. Ciò ti consente di eludere la censura di internet e le restrizioni geografiche per contenuti, social media, segnalazioni o anche scopi di ricerca.

    1. Una VPN consente di guardare Netflix in privato

    Grazie a una VPN, puoi rimanere al sicuro durante lo streaming di Netflix e l’utilizzo di altri servizi di streaming come Hulu, Disney+, HBO Max. I nostri server ultraveloci e la larghezza di banda illimitata ti garantiranno un’esperienza senza strozzature e buffering. In tal modo avrai la privacy di cui hai bisogno durante lo streaming dei tuoi spettacoli e film preferiti! Scopri di più sullo streaming con una VPN al seguente link. 

    Disclaimer: Surfshark non incoraggia in alcun modo l’utilizzo di una VPN che potrebbero potenzialmente violare le Condizioni di servizio dei fornitori di servizi di streaming.

    1. Una VPN ti consente di evitare la discriminazione dei prezzi

    Alcuni siti web e servizi utilizzano la tua posizione e i cookie per proporti dei prezzi su misura sui loro beni e servizi. Grazie a una rete privata virtuale, hai la possibilità di evitare tali pratiche di marketing e risparmiare molto denaro quando fai acquisti online come ad esempio per l’acquisto di biglietti aerei.

    Navigare senza una VPN: cos’è che rende preziosi i tuoi dati?

    Browsing without a VPN: what makes your data valuable?

    Quando navighi sul web, invii e ricevi costantemente pacchetti dati. Tali pacchetti contengono il tuo indirizzo IP perché hanno bisogno di sapere la destinazione di andata e ritorno.

    Senza una rete privata virtuale, il tuo Internet Service Provider (ISP) e i siti web hanno la possibilità di sapere dove viaggiano tali pacchetti e quali tipi di dati contengono. In questo modo, sono in grado di monitorare, registrare e poi vendere tali informazioni. 

    Qual è lo scopo di tale pratica? I tuoi dati sono molto preziosi per i broker pubblicitari e altri fornitori di servizi in quanto rivelano le tue azioni abituali, come ciò che ti piace, i tuoi hobby e i tuoi interessi. Tali informazioni vengono poi utilizzate per realizzare delle offerte di prodotti che potresti acquistare con maggiore probabilità. 

    La quantità di informazioni raccolte e conservate da tali aziende è diventato anche un pericolo per la privacy. Le violazioni dei dati avvengono di continuo, colpendo miliardi di persone ogni anno.

    Tutte queste informazioni potrebbero alla fine andare a finire sul dark web. Ciò può generare campagne di phishing di massa e persino furti dell’identità. Pertanto, è sempre meglio prima di tutto proteggere la propria privacy e propri dati!

     

    Proteggi i tuoi dispositivi mobili e desktop mentre sei online

    Con i servizi VPN di Surfshark, oltre a proteggere la tua privacy, aumenterai notevolmente anche la sicurezza dei tuoi dispositivi, sia mobili che desktop.
    La sicurezza informatica è un argomento che non va sottovalutato, in quanto le minacce informatiche sono in continua evoluzione: trackers, malware nascosti, keyloggers, phishing e link dannosi.

    Sai qual è la buona notizia? Con Surfshark puoi proteggere un numero illimitato di dispositivi! Ti basta scaricare l’app o l’estensione browser adatta al tuo device. Inoltre, è sufficiente un singolo account per proteggere anche i dispositivi di più utenti. Surfshark mette in sicurezza tutta la tua famiglia!

    Se usi spesso reti wi-fi pubbliche e temi spam, scansioni e tracking una VPN farà sicuramente al caso tuo.

    Cos’è un indirizzo IP e perché può essere visto dagli altri?

    What is an IP address, and why can others see it?

    Un indirizzo IP (Protocollo Internet) è un’etichetta digitale utilizzata per raggiungere la comunicazione tra le reti. Il suo scopo è quello di identificare:

    • L’host (te);
    • La tua posizione nella rete in modo tale da sapere dove inviarti le informazioni.

    Ciò significa che senza una VPN, i pacchetti dati viaggiano su internet rendendo costantemente visibile il tuo indirizzo IP. Quest’ultimo, sarà visibile alla maggior parte dei servizi online, consentendo ai siti web di raccogliere le tue informazioni personali.

    In questo processo, una VPN nasconde il tuo indirizzo IP e la tua posizione, poiché tecnicamente stai accedendo a internet attraverso un server VPN. Inoltre, tale server è il luogo in cui le informazioni finiscono prima di essere codificate e giungere a te attraverso un tunnel sicuro.

    Una VPN rende anonimi?

    Does a VPN make you anonymous?

    No, una VPN non ti garantisce l’anonimato. E non credere a chiunque ti dica il contrario.

    Mettiamo una cosa in chiaro, senza troppi fronzoli: l’anonimato su internet è pura fantasia. Sì, hai letto bene. Non esiste alcun modo specifico che ti garantisca l’anonimato sul web

    In ogni caso, una VPN migliora la tua privacy in modo ottimale. Ecco di seguito una tabella su tutto ciò che una VPN è in grado e non è in grado di fare:

    Con una VPN
    Senza una VPN
    Indirizzo IP
    Nascosto
    Esposto
    Posizione
    Nascosta
    Esposta
    Abitudini di navigazione
    Nascoste
    Esposte
    Traffico di internet
    Codificato
    Esposto
    E-mail utilizzata per registrarsi
    Esposta
    Esposta
    Informazioni sulla carta di credito utilizzata per gli acquisti
    Esposte
    Esposte
    Ricerche su Google quando si accede al proprio account Google
    Esposte
    Esposte
    Informazioni inserite sui social media
    Esposte
    Esposte
    Annunci pubblicitari mirati
    Minimi
    Molto frequenti

    Ciò che una VPN nasconde o meno

    In altre parole non esiste cura alla negligenza. Una VPN può aiutarti a prevenire il monitoraggio, ma non nel caso in cui pubblichi le tue informazioni apertamente sul web. Quindi, presta attenzione quando pubblichi informazioni che ti riguardano!

    Cos’è la crittografia e come funziona?

    Un processo di crittografia visualizzato.

    Ho già menzionato la crittografia diverse volte ma adesso andremo ad analizzare come funziona.

    La crittografia è ciò che le VPN utilizzano per codificare e proteggere i tuoi dati. Agli occhi di chiunque altro, un messaggio criptato appare del tutto confuso e incomprensibile a meno che non abbia una chiave condivisa per decifrarlo.

    Il client e il server VPN generano e si scambiano tale chiave quando ti connetti per la prima volta alla VPN.

    Ogni volta che i tuoi dati viaggiano attraverso il tunnel criptato, essi vengono disordinati e riordinati tramite tale chiave.

    Dunque, qual è il livello di efficacia della crittografia? Ciò dipende dall’algoritmo di crittografia utilizzato e dal protocollo della VPN associato ad esso (di cui parleremo più avanti).

    Il cifrario AES a 256 bit è considerato il miglior algoritmo di crittografia utilizzato dal governo degli Stati Uniti, dalla NSA e dai fornitori di servizi VPN più affidabili, tra cui Surfshark.

    Qual è il livello di sicurezza che offre una VPN?

    Risposta breve: molto alto.

    Risposta lunga: molto più interessante.

    La maggior parte delle misure di sicurezza puntano a rendersi troppo complicate e tediose da essere decifrare. Ad esempio, ogni sessione di codifica potrebbe richiedere mille miliardi di anni (a seconda del computer utilizzato) per decifrare avvalendosi della “forza bruta,” ossia cercando di indovinare la chiave corretta. 

    E anche nel caso in cui qualcuno riuscisse a decifrarla, molti fornitori di VPN come Surfshark hanno implementato la cosiddetta Segretezza a posteriori perfetta (PFS). Ciò significa che un client VPN genera una nuova chiave ogni tot di tempo (circa ogni 7 minuti).

    In presenza di una PFS, decifrare una sessione criptata rivelerebbe solamente ciò che è successo durante quei 7 minuti. Dopo la generazione di una nuova chiave, sarà necessario decifrarla di nuovo.

    In poche parole, i truffatori e gli hacker non si prenderebbero la briga di decifrare una connessione criptata. Le loro prede preferite sono coloro che non si proteggono online e sulle reti Wi-Fi pubbliche.

    Protocolli VPN

    VPN protocols

    I protocolli giocano un ruolo importante nella sicurezza delle VPN. Essi rendono possibile la connessione ai server delle VPN. Inoltre, rappresentano un insieme di regole che determinano il modo in cui le connessioni VPN debbano funzionare dall’inizio alla fine. 

    Contrariamente a quanto si pensa comunemente, un protocollo VPN non ha grosse conseguenze sulla velocità, sulla stabilità e la sicurezza della propria connessione. Tuttavia, i protocolli possono rivelarsi utili in varie situazioni e offrono delle prestazioni differenti su ogni dispositivo! Ecco alcuni protocolli che potresti incontrare:

    1. OpenVPN 

    OpenVPN è un protocollo VPN open-source. Esso è veloce, sicuro e compatibile con molti router. Essendo open-source, il suo codice è stato esaminato da cima a fondo da parte di esperti di sicurezza informatica di tutto il mondo. In genere, offre delle prestazioni inferiori rispetto al protocollo IKEV2 e WireGuard.

    Disponibile su: Windows, macOS, Android, iOS, Linux e BSD.

    1. Wireguard®

    WireGuard® è un protocollo relativamente nuovo concepito per superare OpenVPN e IPSec in termini di potenza utilizzata e prestazioni con solo 4.000 righe di codice.

    Disponibile su: Windows, macOS, Android, iOS, FreeBSD, NetBSD, OpenBSD e altri.

    1. IKEv2/IPSec

    Internet Key Exchange version 2 (IKEv2) è molto simile in termini di qualità a WireGuard. Esso è in grado di superare altri protocolli per quanto riguarda la velocità quando si passa da una rete all’altra e nelle connessioni a breve distanza, il che lo rende particolarmente apprezzato dagli utenti di dispositivi mobili.

    Disponibile su: macOS, Android, iOS, Linux, Blackberry, Unix e altri.

    1. PPTP e LT2P/IPSec

    Entrambi, sono dei protocolli molto obsoleti e ne sconsiglio vivamente l’utilizzo. Sebbene siano veloci, essi non sono in grado di offrire né la sicurezza né l’affidabilità di OpenVPN, IKEv2, o WireGuard.

    Disponibile su: Windows, macOS, Android, iOS.

    1. SSTP

    SSTP è un protocollo di tunneling piuttosto che un protocollo VPN, il che implica che è sprovvisto delle funzionalità di OpenVPN, IKEv2 e WireGuard. Benché sia considerato alquanto sicuro e semplice da utilizzare, il suo codice non è mai stato sottoposto ad audit e presenta dei problemi di funzionamento su altri sistemi operativi come  ad esempio su Mac OS.

    Disponibile su: Windows, Linux, BSD.

    1. Shadowsocks

    Shadowsocks non è un protocollo VPN ma un tunneling proxy. Ad ogni modo, può fungere da protocollo sui client VPN. È stato concepito per il solo scopo di eludere il Grande Firewall Cinese. È veloce, difficile da rilevare e può essere utilizzato per aggirare la censura imposta dalle autorità governative.

    Disponibile su: Windows, macOS, Android, iOS, Linux.

    Come scegliere un servizio VPN

    Supponiamo, ipoteticamente, che io ti abbia toccato l’anima sin qui (uno scrittore può sognare) e che tu abbia deciso che necessiti di una VPN.

    Anche in tal caso, prima di scegliere un provider di servizi VPN, bisogna tener conto di alcune cose importanti: 

    • Copertura dei server. Un fornitore di servizi VPN affidabile deve possedere una buona copertura di server VPN in tutto il mondo. Ciò consentirà di avere a disposizione più posizioni tra cui scegliere e di ridurre il carico dei server.
    • Crittografia VPN. Un algoritmo di crittografia VPN sicuro è un aspetto essenziale. Assicurati di scegliere il cifrario AES-256 che al momento è uno standard del settore.
    • Carico dei server. Se non ci sono server a sufficienza per equilibrare il carico di utenti, le velocità di connessione ne risentiranno e diventeranno lente.
    • Protocolli VPN. I protocolli sono fondamentali per la sicurezza di una VPN e potrai utilizzarne diversi a seconda di quello che preferisci. Ti consiglio di andare alla ricerca di servizi che offrano OpenVPN, IKEv2, o WireGuard.
    • Multi-hop è una funzionalità VPN che indirizza il tuo traffico attraverso server diversi contemporaneamente. Non è un aspetto essenziale ma offre un ulteriore livello di sicurezza.
    • Server VPN offuscati. Quando è offuscato (un termine elegante per rendere qualcosa oscuro), un server VPN rende il tuo traffico simile a quello di un traffico di internet normale. Ciò contribuisce ad aggirare i blocchi VPN e a vincere a nascondino contro il tuo internet provider.
    • Supporto dei dispositivi. Prima di acquistare una VPN, assicurati che supporti il dispositivo che desideri proteggere. Succede. Ci siamo passati tutti.
    • I server basati su sola RAM stanno diventando un elemento fondamentale per qualsiasi servizio VPN. Quando vengono utilizzati server basati su sola RAM, tutti i dati vengono cancellati automaticamente non appena i server vengono disattivati.
    • La Politica sulla privacy è uno degli aspetti più importanti di un servizio VPN. Se il tuo fornitore di servizi VPN non possiede una Politica sulla privacy, ciò è un immediato campanello d’allarme in quanto potrebbe registrare informazioni sensibili senza una valida ragione.

    Come configurare una VPN

    La configurazione di una VPN è estremamente semplice. Consigliamo di scaricare app native, in ogni caso puoi sempre optare per una configurazione manuale se possiedi delle competenze tecniche.

    Per avere una guida più dettagliata, dai un’occhiata al nostro articolo su Come configurare una VPN su qualsiasi dispositivo.

    Cos’è il no-log o una VPN no-log?

    What is a no-logging or a no-log VPN?

    No-log significa trattare i dati personali dell’utente senza tenere alcun registro o traccia della sua attività online.

    In sintesi, una VPN no-log non raccoglierà le seguenti informazioni sulla tua attività di internet:

    • Il tuo indirizzo IP
    • Il tuo traffico di rete
    • La tua cronologia di navigazione
    • Le informazioni sulla tua larghezza di banda
    • Data e ora di connessione
    • Informazioni sulla sessione

    Tutto ciò, garantisce la sicurezza della tua connessione online e la navigazione su internet con la massima serenità.

    E a proposito di navigare con serenità, ora disponi delle conoscenze per prendere la tua privacy online sotto controllo.

    Surfshark è una VPN dotata di tutte le funzionalità menzionate nel presente articolo e lavora costantemente per offrire agli utenti la migliore esperienza possibile. 

    Se desideri saperne di più sulle reti private virtuali, sulla sicurezza e la privacy, dai un’occhiata al nostro blog per leggere altri contenuti sul campo della sicurezza informatica.

    Naviga in sicurezza con Surfshark

    Inizia la scommessa di 30 giorni per scoprire se ti piace

    Inizia

    Con quali dispositivi sono compatibili le VPN?

    La compatibilità con i dispositivi dipende sempre dal provider VPN. Surfshark supporta app e plugin sulla maggior parte dei computer e dei dispositivi mobili, smart TV e console:









    È legale il fatto che una VPN nasconda le tue informazioni?

    La risposta breve è sì, le VPN sono legali nella maggior parte dei paesi. Tuttavia, va contro la legge utilizzare una VPN per attività illecite.

    Alcuni paesi vietano l’uso delle VPN per scopi politici e legislativi come il controllo dell’accesso a internet e il blocco della libertà di parola. Malgrado ciò, la maggior parte dei paesi non ne vieta l’uso.

    Leggi maggiori informazioni sulla legalità di una VPN e sull’elenco dei paesi che ne vietano o limitano l’uso.

    Che cosa è un browser web VPN? Posso usarlo?

    Un browser VPN è un browser web dotato di un protocollo VPN integrato che protegge le risorse del browser degli utenti. Non tutti i browser pubblicizzati come aventi una VPN integrata ne sono effettivamente muniti. Alcuni sono solo browser orientati alla privacy. Ecco i browser VPN di cui avrai già sentito parlare sicuramente:

    Opera

    Tra i browser più utilizzati al mondo, in realtà è munito di un plug-in VPN. Ovviamente, come qualsiasi altra VPN basata su browser presente sul mercato, protegge solamente il traffico del tuo browser.

    Epic

    Epic è un browser incentrato sulla privacy che archivia poco ed elimina tutto quando esci. Adesso è dotato di una funzionalità VPN.

    Tor Browser

    Non è un browser VPN ma ha dei casi d’uso della privacy piuttosto simili. Tor è necessario per accedere alla rete Tor. Non possiede una funzionalità VPN, in compenso si affida alla rete Tor per garantire la privacy.

    Brave

    Brave è un browser basato su Chromium con una VPN disponibile come funzionalità premium (e solo per utenti iOS). Pertanto, difficilmente può interessare a tutti.

    UR Browser

    UR Browser è un browser basato su Chromium incentrato sulla privacy sviluppato da AdaptiveBee. Sostiene di offrire funzionalità VPN, tuttavia alcuni esperti sulla sicurezza online sostengono che la VPN di UR Browser in precedenza fosse soltanto un proxy non criptato.

    Orfox

    Orfox era un browser basato su Tor per Android. Era. Infatti, quando Tor Project ha rilasciato Tor Browser per Android, il progetto è stato interrotto.

    Una VPN può velocizzare la propria connessione internet?

    In alcuni casi, se esegui lo streaming o il download di qualcosa, il tuo ISP potrebbe limitare la tua larghezza di banda, ovvero rallentare la tua connessione internet. Tale pratica viene messa in atto per risparmiare e distribuire in modo più uniforme la larghezza di banda tra gli utenti. Tuttavia, dato che una VPN nasconde il tuo traffico, il tuo ISP sarà sprovvisto delle informazioni necessarie per limitare il tuo traffico.

    Ad ogni modo, nella maggior parte degli altri casi, una VPN non renderà la tua connessione più veloce in quanto prevede degli ulteriori passaggi per garantirla. Normalmente, il processo prolungato può rallentare la tua connessione, ma difficilmente risulta percettibile.

    Quanto costa un prodotto VPN?

    I prezzi delle VPN variano da provider a provider. Per fornire un’idea su tale argomento, ecco una tabella per il confronto dei prezzi di alcune delle VPN più note:

    Periodo di tempo Prezzo mensile (USD)
    Surfshark NordVPN ExpressVPN Private Internet Access
    3 anni 2.19
    2 anni 2.49 3.67
    1 anno 4.92 8.32 3.33
    6 mesi 6.49 9.99
    1 mese 12.95 11.95 12.95 9.95

    Non si potrebbe semplicemente utilizzare una VPN gratuita?

    Una VPN utilizza dei server per il reindirizzamento delle tue informazioni. Migliaia di questi server sono sparsi in tutto il mondo e la loro configurazione e manutenzione comporta dei costi. Lo stesso vale per gli sviluppatori e chiunque altro lavori a garantire il funzionamento della VPN.

    In altre parole, le VPN gratuite non esistono in quanto nessun servizio VPN può essere mantenuto gratuitamente. Ciò che rimane da chiedersi è il modo in cui tali servizi VPN traggano profitto. I metodi per tale scopo, sono principalmente tre:

    1. Con gli abbonamenti
    2. Bombardando gli utenti con annunci
    3. Raccogliendo e vendendo le informazioni degli utenti

    Spesso, una VPN “gratuita” utilizza sia il secondo che il terzo metodo contemporaneamente. Quindi, fai attenzione quando scegli un provider di servizi VPN!

    Quale differenza c’è tra una VPN site-to-site ed una ad accesso remoto?

    Esistono due tipologie di reti VPN, le reti ad accesso remoto e le reti con accesso site-to-site. Una connessione VPN ad accesso remoto permette agli utenti di accedere ad un server privato tramite la rete internet.
    Tramite una VPN ad accesso remoto i tuoi dipendenti hanno la possibilità di accedere alla rete del tuo ufficio ovunque si trovino, basta che siano dotati di una connessione ad internet. In questo modo i dati dell’azienda saranno comunque protetti.

    Una connessione site-to-site fa riferimento a una connessione stabilita tra più reti. Le VPN site-to-site rappresentano una soluzione molto popolare tra le aziende che possiedono più uffici in diverse località geografiche. In questo modo i dipendenti hanno la possibilità di accedere e utilizzare la rete aziendale.

    Dovrei lasciare costantemente attivata la mia VPN?

    Sì. Se possibile, sarebbe meglio utilizzare una VPN sempre. Le minacce alla sicurezza informatica sono molto più frequenti di quanto si possa pensare.

    Se utilizzi una VPN, il tuo dispositivo, il traffico di rete e l’attività di navigazione rimangono protetti costantemente.