YouTube può essere frustrante sia per gli utenti che per i creatori. I problemi iniziano con le pubblicità e la censura difficili da aggirare, si estendono a quelli di copyright e si concludono con la raccolta dei dati. Nonostante Youtube sia troppo grande per avere dei veri concorrenti, le alternative sono in aumento. Le persone le cercano, le persone le desiderano e noi siamo qui per offrire alle persone ciò che vogliono.

Le 11 migliori alternative di YouTube

Il dominio di YouTube soffoca la concorrenza come una vite strisciante, ma ciò non significa che non esistano sfidanti coraggiosi. Alcuni sono creati per essere alternative a YouTube senza restrizioni. Altri cercano di diventare l’alternativa a YouTube senza censure. Tutti hanno qualcosa da offrire.


Ma gli 11 sostituti più importanti di YouTube sono:

  1. Dailymotion
  2. Vimeo
  3. Bitchute
  4. DTube
  5. LBRY
  6. PeerTube
  7. Veoh
  8. Twitch
  9. TED
  10. 9GAG TV
  11. The Internet Archive 

Alternativa n.1: Dailymotion

Visite medie mensili: 178M

Dailymotion è l’alternativa a Youtube più simile. La navigazione è molto semplice e offre agli utenti una vasta gamma di contenuti video senza censura. Anche se il numero totale dei suoi utenti non è ancora vicino a quello di Youtube, questa piattaforma è riuscita ad attirare un pubblico consistente. Ad ogni modo, un numero crescente di persone è alla ricerca di possibili alternative a Youtube e nessun servizio riesce a raggiungere tale scopo meglio di Dailymotion.

Svantaggi: 

  • Non è privo di annunci;
  • Dovrai pagare per vedere video ad alta risoluzione (a 1080p e superiore).

Alternativa n.2: Vimeo

Visite medie mensili: 103M

Vimeo si è guadagnato la reputazione di piattaforma di condivisione video di alta qualità, che permette ai suoi creatori di dare libero sfogo alla propria creatività. La piattaforma ha un’interfaccia familiare che permette di condividere, commentare e seguire altri creatori. È uno di quei siti web di cui probabilmente avrai sentito parlare anche se non l’hai mai usato, quindi lascia che diventi la tua alternativa a YouTube.

Svantaggi: 

  • Puoi caricare solamente 500 MB di contenuti a settimana.

Alternativa n.3: Bitchute

Visite medie mensili: 40M

BitChute è un’alternativa a YouTube senza censura. La sua attenzione è rivolta all’innegabile libertà di parola (in realtà tutti sottolineano questo particolare aspetto). Ha attirato numerosi contenuti politici che sarebbero stati considerati controversi dopo che Youtube ha iniziato a limitare la visibilità e la monetizzazione dei canali politicamente espliciti. Oltre a ciò, BitChute non presenta annunci.

Svantaggi: 

  • Molti dei suoi contenuti politici si orientano alla “destra alternativa” e alle teorie delle cospirazioni.

Alternativa n.4: DTube

Visite medie mensili: 754K

DTube è l’alternativa piccante del cugino YouTube. Non è neanche lontanamente così conosciuto, ma se sei alla ricerca di un sito di video-sharing decentralizzato e senza pubblicità, vale la pena provarlo. DTube è la prova che l’internet decentralizzato è possibile, nessuno può manomettere il contenuto che carichi e questo vale anche per la censura, il blocco e la cancellazione di tutto.

Svantaggi: 

  • Gli utenti hanno espresso le proprie lamentele riguardo agli upload.

Alternativa n.5: LBRY

Visite medie mensili: 445K

LBRY non ha pubblicità e non permette a nessuno, tranne all’editore, di rimuovere i suoi video. Puoi stabilire il prezzo dei contenuti che carichi e prendere il 100% dei ricavi. Sembra un affare niente male, vero?

Se hai dei video caricati su Youtube, LBRY ti consente di sincronizzare tutto in modo che venga visualizzato automaticamente sul tuo feed. La piattaforma tuttavia non si limita ai contenuti video: gli utenti possono caricare e condividere anche musica ed ebook.

Svantaggi:

  • Problemi di ricerche;
  • Devi scaricare e installare l’app.

Alternativa n.6: PeerTube

Visite medie mensili: 318K

Se subisci blocchi, censure o i tuoi video vengono rimossi da YouTube, PeerTube è la tua alternativa a YouTube senza restrizioni. È un’opzione giovane, fresca e senza pubblicità. La piattaforma supporta video di alta qualità e utilizza la trasmissione video peer-to-peer, anche se la caratteristica più sorprendente è il fatto di essere open source e quindi chiunque è in grado di contribuire al codice. A differenza di Youtube, PeerTube non ha algoritmi di raccomandazione.

Svantaggi:

  • Il processo di installazione è complicato e richiede molti pacchetti JS.

Alternativa n.7: Veoh

Visite medie mensili: 870K

Veoh offre una vasta libreria di film e spettacoli televisivi. Oltre a ciò, la sua navigazione è molto intuitiva. Fatto curioso: ha più utenti in Giappone che negli Stati Uniti.

Svantaggi: 

  • La libreria è disorganizzata e caotica.

Alternativa n.8: Twitch

Visite medie mensili: 1.17B

Sebbene Twitch stia ampliando i suoi orizzonti e stia apparentemente andando oltre lo streaming di videogiochi, oggi deve la sua fama grazie al gaming. Siamo sinceri, Twitch viene ancora utilizzato soprattutto dai gamer, al punto che è la prima cosa che ti viene in mente quando qualcuno parla di “bambini che giocano ai videogiochi su internet”.

Svantaggi: 

  • Non ci vuole molto per essere bannati su Twitch.

Alternativa n.9: TED

Visite medie mensili: 13M

Qui potrai trovare tutto il meglio dei contenuti educativi. TED offre una vasta gamma di video ed è amato in tutto il mondo. Puoi esplorare i video per categorie con argomenti che spaziano dalla tecnologia alla natura. Impara come allenare il tuo cervello per mantenere la concentrazione e scopri perché il sonno è il tuo superpotere.

Svantaggi: 

  • TED non consente agli utenti di caricare i propri video.

Alternativa n.10: 9GAG TV

Visite medie mensili: nessun dato

Non troverai alcun commento approfondito o lunghi video qui, in compenso è un posto eccellente per l’intrattenimento spensierato. La ricerca è semplice e i video sono suddivisi in molte categorie (o sezioni) che aiutano gli utenti a trovare facilmente e rapidamente tutto ciò che si adatta ai loro gusti.

Svantaggi:

  • Sembra una specie di Youtube della vecchia scuola, quando Youtube era pieno di video brevi e divertenti.

Alternativa n.11: The Internet Archive

Visite medie mensili: nessun dato

Forse conosci Internet Archive come l’host di Wayback Machine. Tuttavia, a parte la registrazione di ciò che gli host di siti web desiderano che venga dimenticato, possiede anche numerosi contenuti video. Se ti piacciono le cose più vecchie, come La notte dei morti viventi di George Romero o l’infallibile traumatizzatore per bambini Threads (1984) e non ti dispiace che la selezione sia un po’ casuale (c’è un singolo episodio spagnolo di Cybernet, ma niente del resto della serie), può essere un’alternativa a YouTube adatta a te.  

Svantaggi: 

Continui a utilizzare YouTube? Proteggi i tuoi dati con una VPN

È possibile che tu dia un’occhiata a queste alternative e decida che non fanno al caso tuo. È difficile rimpiazzare Youtube quando offre tutto ciò di cui hai bisogno. Ad ogni modo, se intendi continuare a utilizzare YouTube e la privacy è la tua prima preoccupazione, prova una VPN. Prova Surfshark VPN per Windows, MacOS, Linux, Chromecast e altro (nota: per non lasciare alcuna impronta, assicurati di non accedere al tuo account YouTube).

Surfshark non incoraggia in alcun modo l’utilizzo di una VPN che potrebbero potenzialmente violare le Condizioni di altri fornitori di servizi.

Trasmetti in streaming il tuo sostituto per YouTube in modo sicuro!

Se non sei soddisfatto, ti rimborseremo entro 30 giorni

Ottieni Surfshark

Preguntas frecuentes

Qual è la migliore alternativa a YouTube?

La migliore alternativa a YouTube è quella che si adatta alle tue esigenze. Ad esempio, se ti interessa di più i giochi, probabilmente è Twitch. Se ti interessa di più il materiale scientifico, probabilmente è TED. A ognuno il suo.

Ci sono alternative gratuite a YouTube?

Essenzialmente tutte le alternative a YouTube sono gratuite, anche se alcune hanno livelli a pagamento che sbloccano più contenuti e più utilità.

Quando ci sarà un’alternativa alla libertà di parola a YouTube?

Dipende da cosa intendi per “libertà di parola”: se ti orienti verso Alex Jones, BitChute è la scelta che fa per te. Per altri, YouTube è abbastanza libero, anche se notoriamente è terribile per la monetizzazione e le rimozioni tramite reclami.